Turismo di qualità e destagionalizzazione in Puglia

Santa Maria di Leuca Grotte

La Puglia aperta tutto l’anno con il turismo sostenibile e di qualità

Con la crescente sensibilità per le problematiche sociali ed ambientali anche il turismo di massa viene sempre più coinvolto in progetti di sviluppo. Un tipo di turismo non finalizzato alla logica del profitto a tutti i costi ed allo sfruttamento irrazionale delle risorse paesaggistiche e culturali.

Al contrario, servirebbe una maggiore attenzione alla salvaguardia dell’ambiente per impedire la crescita di urbanizzazioni selvagge e sconsiderate. Infatti, sarebbe auspicabile che immobiliari ed operatori turistici, nel costruire, rispettassero l’ambiente circostante anche nella scelta dei materiali. Una migliore offerta turistica e di qualità indurrebbe i turisti a scegliere soluzioni più sostenibili, evitando di concentrarsi nella stessa località che risulterebbe meno affollata.

Bisognerebbe puntare su un turismo consapevole e sensibile in Puglia , che guardasse al territorio, alla cucina locale (agriturismi e ristoranti km0), alle feste popolari. Incentivare i prodotti a km0 vuol dire favorire la produzione locale e quindi le piccole imprese del territorio che crescerebbero anche in termini di occupazione.

Anche la destagionalizzazione sarebbe uno degli obiettivi fondamentali da raggiungere in quanto permetterebbe di rendere fruibili le località turistiche non solo per poche settimane all’anno.

Sarebbe interessante creare le condizioni affinché l’afflusso turistico in Puglia si distribuisse per tutto l’anno. Sarebbe un vantaggio poter spalmare i flussi turistici in modo uniforme anche per ridurre i periodi di overtourism.

Infatti la possibilità di lavorare per gran parte dell’anno, permetterebbe agli operatori di poter programmare e investire e garantire servizi sempre migliori e all’avanguardia. Inoltre, anche la forza lavoro sarebbe incentivata (perché gratificata) a migliorare la propria professionalità.

Come destagionalizzare il Turismo in Puglia?

Baia con spiaggia sabbiosa a Marina di Leuca
Baia con spiaggia sabbiosa a Marina di Leuca
  • Turismo culturale. Un modo per destagionalizzare il turismo in Puglia sarebbe quello di incentivare la promozione di iniziative finalizzate ad esaltare il patrimonio architettonico del territorio. Quindi mostre, festival itineranti, concorsi culturali, passeggiate culturali, promozione di percorsi ed escursioni nei centri storici e nelle città d’arte.
  • Turismo ecologico. Bisognerebbe incrementare i percorsi naturistici, cicloturismo, ripristino di antiche strade contadine e pastorali, gli antichi tratturi. Valorizzando il paesaggio delle campagne anche l’entroterra diverrebbe luogo di attrattiva ed inconsueta bellezza che i turisti frequenteranno sempre più spesso.
  • Lautostrada delle biciclette, un meraviglioso progetto per ora ancora sulla carta. Si prevede infatti la realizzazione di un lungo circuito cicloturistico lungo la litoranea Otranto Santa Maria di Leuca. Questo garantirebbe interessanti movimenti con il coinvolgimento di diversi settori, dalla ristorazione al posto letto, dai trasporti alle forniture per biciclette, Inoltre, cosa molto importante, i fruitori del cicloturismo sono solitamente persone attente all’ambiente e rispettose della natura. Valorizzare per intero ed in ogni modo, i percorsi da fare in bicicletta sarebbe un salto di qualità enorme per l’offerta turistica salentina che si indirizzerebbe verso un turismo di qualità e rispettoso dell’ambiente.
  • Trasporti: lo sviluppo del territorio sotto tutti i punti di vista non può prescindere dalla qualità dei trasporti. In particolare la rete dei trasporti pubblici con tratte veloci da Lecce a Santa Maria di Leuca e ritorno, tratte veloci da e per aeroporto, e per le località turistiche, nessuna esclusa. Orari precisi e mezzi confortevoli, treni veloci e dotati di aria climatizzata e permettere a chi lo desidera di raggiungere le spiagge del capo di Leuca in poco tempo.
  • Parcheggi e traffico: risolvere il problema dei trasporti permetterebbe di dare una soluzione anche a quella del traffico e dei parcheggi, situazione insostenibile sia per le più grandi città di provincia sia per le località turistiche. Se ci fossero tratte di trasporti pubblici più efficienti e veloci, anche chi alloggia nelle località turistiche vicine tra loro eviterebbe di prendere l’auto propria. Meno inquinamento e certamente una migliore qualità di vita.
Leggi anche:  La Peregrinatio mariae in attesa del Papa a Leuca

La Puglia inoltre possiede le più importanti qualità necessarie per fare turismo in modo virtuoso, sostenibile e consapevole. Infatti:

  • la Puglia ha territorio ricco di bellezze paesaggistiche, la costa e le sue meravigliose grotte sul mare, bellissimo mare e spiagge cristalline, un entroterra altrettanto ricco di storia, arte e cultura.
  • Una vasta varietà di prodotti della terra e del mare che rendono particolarmente gustosa e salutare la cucina salentina.
  • Il patrimonio di tradizioni, sagre e feste popolari e voglia di condivisione.
  • un clima meraviglioso che permette di godere delle belle giornate al mare anche in inverno.
Scultura su punta ristola con vista sulle grotte di denominate tre porte nella Marina di Leuca
Scultura su punta ristola con vista sulle grotte di denominate tre porte nella Marina di Leuca – Foto Ciullo Pantaleo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.