L’Autostrada delle Biciclette, da Otranto a Leuca

Vista sulla costa del Parco Otranto Santa Maria di Leuca Bosco di Tricase
Vista sulla costa del Parco Otranto Santa Maria di Leuca Bosco di Tricase

Tutti in sella! Si pedala tra le meraviglie del Salento!

In attesa che il sogno dell‘Autostrada delle Biciclette da Otranto a Leuca diventi realtà, prende il via una delle più belle iniziative turistiche in assoluto. Per un intera giornata, dall’alba al tramonto, e solitamente a inizio estate, tutti i 60 km di litoranea da Otranto sino a Leuca, diventano piste ciclabili.

L’iniziativa rientra tra quelle promosse dal progetto “PARKS WITHOUT BORDERS” sostenuto dal ETCP “Grecia-Italia 2007-2013”, con Lead Partner il Parco Otranto-Leuca, che ha come scopo quello di diffondere la conoscenza del patrimonio naturalistico del Parco Otranto-Leuca e la sua salvaguardia.

Infatti, avete capito bene! Bandite le auto e le moto,  si potrà circolare a piedi oppure in bici ad un limite massimo di 30 km orari. L’evento richiama l’ambizioso progetto a suo tempo inserito nella bozza del Piano del Parco Regionale Costa Otranto Santa Maria di Leuca Bosco di Tricase. Vista la crescente richiesta di piste ciclabili in tutta Italia, la realizzazione di un itinerario destinato alle sole bici, con vista sul mare, sarebbe una scelta strategicamente vincente per il Salento.

Parco Costa Otranto Santa Maria di Leuca Bosco di Tricase
Parco Costa Otranto Santa Maria di Leuca Bosco di Tricase

Sarebbe anche un modo per esaltare tutta la bellezza di una delle aree più spettacolari e ricche di biodiversità di tutta Europa!

Inoltre, per vivere appieno tutta la bellezza della costa, sospesi tra il cielo ed il mare, l’unico modo è percorrerla con andamento lento ed ecosostenibile. Da diversi anni l’associazione Salento Bici Tour  attraverso le sue attività sollecita la realizzazione di una grande pista ciclabile lungo tutto il tratto del Parco. 

Le tappe sui sentieri del Parco Otranto – Santa Maria di Leuca.

La manifestazione ” L’Autostrada delle biciclette” torna per il 2014 in data 8 Giugno, e i partecipanti, anche a piedi, si ritroveranno alle 9,00 alla Stazione FSE di Otranto, contando sulla collaborazione di numerose associazioni di ciclisti: dalle locali sezioni della Federazione Italiana Amici della Bicicletta, alla UISP (Unione Italiana Sport Per tutti), passando per i gruppi di mountain bike e ciclismo su strada.
La tappa finale è prevista nel tardo pomeriggio a Santa Maria di Leuca: da qui è garantito il ritorno in autobus a cura degli organizzatori.

Leggi anche:  La Peregrinatio mariae in attesa del Papa a Leuca

Per presentare l’iniziativa, è stata convocata una conferenza stampa per venerdì 6 giugno, a Palazzo Adorno (Lecce) alle ore 11. Saranno presenti l’Ing.Panico, presidente del “Parco Otranto – Leuca”, C.Cascione presidente di “Salento Bici Tour”,F.Pacella, ass. provinciale al turismo, F.Minonne Tecnico del “Parco Otranto – Leuca”.

Per tutta la durata della manifestazione sono previste delle tappe durante le quali i partecipanti possono partecipare a piccole escursioni, degustazioni, visite guidate. Di seguito alcuni punti di sosta tenendo conto che ogni anno il programma si arricchisce di ulteriori novità e variazioni. 

Vista sulla costa del Parco Otranto Santa Maria di Leuca Bosco di Tricase
Vista sulla costa del Parco Otranto Santa Maria di Leuca Bosco di Tricase
  • Porto Badisco con  breve illustrazione riguardo la “Grotta dei Cervi”
  • l’insenatura di Acquaviva con visita al Museo Naturalistico
  • la bellissima Marina Serra si parlerà del “bosco di Tricase” con degustazione di miele e caffè.
  • la falesia del Ciolo meta preferita di “Salento verticale” e delle arrampicate sportive lungo i costoni della falesia.
  • Infine la magica tappa di Santa Maria di Leuca, il terminal ai confini del mondo ed il luogo da dove partirà la navetta per il  ritorno ad Otranto.
Veduta panoramica di Leuca
Veduta panoramica di Santa Maria di Leuca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.