VI edizione della Festa Nazionale dei Borghi Autentici

Rivalutare il patrimonio architettonico e naturalistico del Basso Salento secondo i criteri del turismo sostenibile e responsabile, significa promuovere la conoscenza del territorio sotto vari aspetti: naturali, sociali e anche culturali.  I cosiddetti “Borghi Autentici” del Salento, sono quelli all’estrema punta a sud della penisola, attorno alla bella città bianca di Santa Maria di Leuca: tra questi, Alessano, Castrignano del Capo, Morciano di Leuca, Patù.

Una vacanza in questi luoghi ricchi di storia, luoghi verdi con infinite proposte turistiche che coinvolgono aree di pregio naturalistico e paesaggistico e zone protette del territorio, permetterà di scoprire ambienti poco conosciuti e poco frequentati di autentici borghi dell’Italia del Sud.
In occasione della VI edizione della Festa Nazionale dei Borghi Autentici, il salentino Ivan Stomeo, già sindaco di Melpignano, e ora presidente nazionale dell’associazione “Borghi autentici d’Italia”, darà il via ad una serie di manifestazioni che dal 14 al 16 Giugno 2013 si terranno nei Borghi Autentici del Salento, volte alla valorizzazione del sistema dei piccoli e medi comuni e delle loro comunità; una realtà insostituibile per il Basso Salento, soprattutto in questo momento, per rilanciare una vera crescita sostenibile.

La Festa Nazionale dei Borghi Autentici comincerà il 14 Giugno con uno spettacolo di falconeria e l’inaugurazione ufficiale della festa alla presenza delle autorità.
Numerose le attività previste, come concerti di giovani artisti del luogo, proiezioni di video sui borghi e la loro “anima”, dibattiti sulle strategie per
la valorizzazione dei patrimoni locali quale risposta alla crisi e per la
ripartenza dell’economia reale.

Nella giornata del 15 Giugno, ci sarà l’evento clou della manifestazione:
la premiazione del concorso “Autentico è… in 140 caratteri”, cioè di un breve elaborato, scritto per un concorso a cui erano stati chiamati a partecipare tutti coloro che, iscritti al Club, avrebbero voluto raccontare
l’autenticità del proprio borgo autentico e in che modo la si potesse esprimere e tutelare. Iniziato a Febbraio 2013, il concorso si è chiuso il 15 maggio, e una giuria di esperti adesso sta giudicando l’opera più rappresentativa tra quelle pervenute. L’opera prima classificata diventerà lo slogan ufficiale del Club e, in più, riceverà in premio una vacanza in un Borgo Autentico del Salento, a pochi passi dal mare, in occasione di “Borgo in Festa” (31 maggio – 1 e 2 giugno) e ritirerà il premio il giorno 15 giugno 2013, durante la VI edizione della Festa Nazionale dei Borghi Autentici.

I borghi autentici costituiscono, ormai, un interlocutore importante per le regioni e le forze economiche e sociali nell’ambito delle politiche di sviluppo territoriale e sociale. Con i borghi autentici, il Basso Salento propone di scoprire le sue meraviglie storiche e naturalistiche percorrendo le antiche strade percorse da pellegrini, contesse, imperatori, poeti e scienziati, oggi comodi e panoramici sentieri.
Le campagne punteggiate da centenari oliveti offrono un paesaggio fatto di elementi naturali unici, come le famose Vore, ma anche scolpito dal lavoro dell’uomo come i menhir e i muretti a secco. I campi un tempo coltivati a vigna in tutta la loro estensione, ancora oggi permettono di ottenere prodotti tipici particolari, perchèil vino Salentino è famoso in tutto il mondo.
Tra il verde compaiono poi i castelli e sull’azzurro del mare le Torri Costiere dei Borghi Autentici: si ammireranno i borghi con gli edifici storici padronali, le case a corte, i frantoi ipogei.
Le strutture dei Borghi Autentici del Salento, sono testimoni di una storia millenaria e ricca raccontata da pietre che in molti casi resistono al tempo grazie all’attaccamento degli abitanti ai propri luoghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *