Castrignano Del Capo presenta il Presepe Vivente alle Sterne

Torna anche per il Natale 2012, a due passi dal fascino di Santa Maria di Leuca, una manifestazione che ha riscosso tanto successo negli anni passati: il Presepe vivente alle Sterne.
Una cornice perfetta per la rappresentazione della Natività che rievoca la Palestina di un tempo, per far riassaporare ai visitatori le sensazioni del passato in un percorso ricco di fascino, da cui si rimane colpiti perché coinvolti nell’immediato dall’atmosfera natalizia.
Nel caratteristico scenario del borgo medievale di Castrignano del Capo, in località Sterne, un gruppo di cittadini con il patrocinio dell’assessorato al Turismo del Comune di Castrignano, darà vita alla tradizione del presepe vivente. La rappresentazione è a cura delle Associazioni “Teatro Minimo” e “Unio Sanguis”.

La località di Sterne viene scelta perchè offre uno scenario naturale particolarmente suggestivo e adatto alla rappresentazione; in 5 masserie perfettamente conservate ogni anno Castrignano dà il via ad presepe vivente che riesce a coinvolgere nella maniera più profonda non solo coloro che ammirano le  realizzazioni ma anche i figuranti stessi che, in prima persona, lavorano per rendere più belli e suggestivi questi momenti che avvicinano al periodo delle feste.
Va sottolineato che l’ambientazione del presepio a Sterne, com’è stata presentata nei secoli e come è giunta sino a noi, derivò dai vangeli apocrifi perché nei vangeli ufficiali non erano citati particolari dettagli.
La presenza del bue e dell’asino, e il numero dei Magi furono questioni piuttosto controverse, anche se a Stene vengono tradizionalmente rappresentate.
Ricordando che presepi primordiali sono segnalati nel 1324 nella cappella di casa Alagni ad Amalfi (SA) e nel 1370 nei Paesi Bassi, quella di Sterne resta una rappresentazione molto suggestiva e famosa in tutta la Puglia.

Più di 100 saranno le comparse coinvolte: gli attori sono stati scelti tra i cittadini del paese ed i ruoli più ambiti sono naturalmente quelli della Madonna e di San Giuseppe. Ma anche altri personaggi sono particolarmente ricercati: gli Angeli, i Re Magi.
Di particolare impatto sarà il vedere l’irrompere in scena dei cavalli, delle pecore e dei maiali.
Come un viaggio in Palestina tra storia e vangelo alla scoperta dei luoghi, dei personaggi e delle città, al tempo della nascita di Gesù, così le 5 masserie di Sterne verranno allestite per l’occasione: le aie e i cortili dell’incantevole scenario si trasformeranno in una piccola Betlemme con tanto di palme, capanne e quant’altro serve per ricreare i paesaggi tipici della natività su un totale di circa 2.000 mq di superficie utilizzata.

Le rappresentazioni del Presepe vivente alle Sterne avverranno il 30 dicembre 2012, il primo e il 6 gennaio 2013, e a fianco delle classiche figure del Presepe quali la natività e i pastori, capiterà di vedere le lavandaie, il fabbro, il falegname, il fornaio, le tessitrici e l’oste. Durante le rappresentazioni le varie comparse condurranno i loro lavori con la massima cura dei particolari e molti dei lavori eseguiti trovano origine nella tradizione locale di Santa Maria di Leuca.
I visitatori potranno ammirare la laboriosità del cordaro, della lavandaia, e ancora dello scarparo, nonché di tutte le altre figure che, per il Natale, ritorneranno protagoniste riproponendosi alle nuove generazioni, portando in dotazione una ricchezza di storia e di tradizione che, spesso e volentieri, finisce nel dimenticatoio.
Anche quest’anno sarà possibile rimanere incantati dinanzi alla scena della Natività che si propone con tutta la propria magia. Vedere spuntare, nel cuore del quartiere Sterne i Magi, l’asinello, il bue, Maria, Giuseppe e il Bambin Gesù, costituisce un passo vicino al senso più intimo che ciascuno riesce a dare al Natale.

Per info:
Castrignano del Capo
Via Cesare Battisti, angolo via Terragreci
0833/530618 – 349/7785654

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *