Ti racconto a Capo, il progetto di Santa Maria di Leuca.

Un affascinante progetto salentino dal titolo “Ti racconto a Capo”, partirà dal Capo di Leuca e si svolgerà tra Santa Maria di Leuca e Corsano, dal 31 Luglio al 9 Agosto 2012.
Il nome di questo progetto, è tutto un programma: “A Capo” sta a rappresentare il fatto che l’esperienza dei sedici elementi che verranno selezionati rappresenta una ripartenza da qualche errore commesso provando a conservare il sapore del passato.
Ma soprattutto “A Capo” sta a significare che è proprio da Capo di Leuca che partirà il progetto.

Il progetto è nato da un’idea di Carlo Ciardo e Luciano De Francesco, che hanno manifestato la forte volontà di unire varie comunità per continuare in quel percorso di fede che ha visto molte città della Puglia, come San Giovanni Rotondo gemellarsi negli anni con Bucchianico, paese natale di San Camillo De Lellis, Pietrelcina e Wadowice, cittadina polacca che diede i natali a Giovanni Paolo II.
Anche Santa Maria di Leuca vanta un ‘curriculum’ di tutto rispetto avendo contatti con tutte le realtà più significative nel panorama religioso mondiale, in un percorso spirituale che la città sta cercando di rivalutare attraverso il rilancio di un territorio, come il Salento, che quanto a presenza di Santi e santuari è unico nel suo genere.

Il progetto è stato realizzato dall’associazione Idee a Sud Est, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Giovanili della città di Corsano, la Pro Loco di Corsano e “Nasca, Teatri di Terra”, la compagnia di Ippolito Chiariello.
Infatti il progetto a Corsano, si svolgerà nella Residenza Teatrale “Hestia, Il Ventre dei Luoghi”,  e a dirigere i partecipanti sarà l’attore Ippolito Chiarello: non solo attore di cinema, non solo attore di teatro, non solo salentino, anche se il cuore batte a Corsano, dove è nato. Chiariello, allievo virtuale del notissimo Carmelo Bene, si esibisce con la sua compagnia “Nasca, Teatri di Terra” con nel nome il concetto di nascere e il concetto che gli spettacoli devono cominciare dagli amici, dalle cose che contano, dalla terra.

La partecipazione alla Residenza Teatrale è gratuita e il tema scelto sarà “I Santissimi”. A partecipare al periodo di formazione saranno in sedici. Attori, residenti e turisti saranno infatti i protagonisti della “Città dei Santi”. Verranno allestite edicole votive ricavate nelle abitazioni e nei luoghi di culto.
Il racconto, che si svolgerà a tappe tra Corsano e il Capo di Leuca, si svicolerà nel concetto di santità.

La selezione è aperta ad attori, danzatori, allievi in formazione, italiani e stranieri che siano interessati a trascorrere un periodo di formazione e produzione. Le selezioni per “Ti racconto a Capo” si concluderanno il 30 giugno 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *