Fiera di San Giovanni Battista a Patù

Il Salento è un meraviglioso mondo che racchiude arte, tradizione popolare e storia antica come testimoniano i dolmen, i menhir, le specchie, le pajare e i muretti a secco. Il paesaggio rurale è rimasto intatto.
Ogni città e ogni paesino del Salento rappresentano un gioiello di rara bellezza nel quale si trovano centri storici con case a corte e balconate particolari, che danno un tocco antico e che contrasta con il mondo moderno. Masserie fortificate, imponenti torri costiere, palazzi nobiliari, chiese barocche abbelliscono ogni angolo di questa splendida terra.
Per conoscere un Salento non legato soltanto alla stagionalità ovvia e mondana, ma piuttosto alla sua anima più vera, non c’è niente di meglio che partecipare alla Fiera di San Giovanni Battista, un evento che si tiene a Patù il 24 Giugno 2012, vicino a Santa Maria di Leuca, per scoprire sapori, luoghi e temi davvero inediti.

Si tratta di una fiera artistica-culturale che propone il confronto e lo scambio culturale con prodotti di altre comunità, dove musica, tradizioni, ecologia e solidarietà dal Salento prenderanno vita.
Patù rappresenterà per qualche giorno un concentrato di arte, mostre, canti, balli, degustazioni, buona cucina, giochi, convegni, artigianato, presentazione libri, iniziative di solidarietà, giornate ecologiche, teatro, proposte turistiche.
Ci saranno stand dedicati all’oggettistica, all’abbigliamento, a mobili e complementi d’arredo, all’oreficeria e alla gioielleria, e naturalmente ai prodotti enogastronomici.
Non mancherà la parte dedicata all’artigianato di Patù, dove verrà messa in mostra la capacità dell’uomo di costruire qualcosa di bello e di buono per sé e per gli altri, dove la creatività è al servizio di tutti, dove gli artigiani propongono le loro idee innovative, dove la gente si incontra in un clima di positività.

Non mancheranno neanche i momenti musicali: con le calde atmosfere mediterranee i musicisti parteciperanno alla Fiera di San Giovanni Battista con le loro esibizioni non solo sul palco, ma anche in piazza, nelle corti, per strada, in uno spettacolo animato dalla teatralità dei gesti, grida e improvvisazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *