I pescatori di Leuca in rivolta

Non c’è pace per i pescatori di Santa Maria di Leuca.

Oltre al caro gasolio che sta sconvolgendo il settore della pesca (e NON SOLO) una nuova ordinanza regionale ha letteralmente sconvolto gli animi già risentiti.

L’Ordinanza regionale infatti prevede che entro il 15 novembre 2008 tutti i Pescherecci del secondo braccio del Porto di Santa Maria di Leuca ed i concessionari di banchine debbano SGOMBRARE.

L’ordinanza di sgombero è stata emessa in seguito ai ricorsi proposti dai Concessionari e respinti dal Tar di Bari. Tutti i pescherecci dunque, dopo la stagione estiva non avranno più gli ormeggi! e questo perchè la Società Porto Turistico SPA, titolare di una concessione demaniale di 50 anni, dovrà disporre di tutto lo specchio d’acqua.

Una delegazione di pescatori si è già presentata presso il Comune di Castrignano del Capo per chiedere chiarimenti al Sindaco.

fonte Quotidiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *