Escursionismo a Leuca, l’ERMA ANTICA una tappa lungo il cammino per Leuca

Si è conclusa sabato 10 e domenica 11 maggio, a Finis Terrae, con il massimo dei consensi, la IV edizione itinerante GPE 2008, una due giornate escursionistiche a Finis Terrae.

Circa 300 escursionisti provenienti da tutta la Puglia hanno risposto entusiasticamente all’invito che SpeleoTrekkingSalento di Lecce ed il CAT di Bari hanno irradiato dal Camping-Village “S.M.di Leuca” di Gagliano del Capo.
Effervescente l’attività portata avanti tra i gruppi che, peraltro, abbiamo guidato alla conoscenza delle testimonianze naturalistico-culturali di Capo Japigio e nel canalone del Ciolo dove il 31-01-1993 nacque il Trekking nel Salento.

Particolare entusiasmo si è verificato quando si è giunti, a piedi, al cospetto della ERMA ANTICA, il prezioso monumento dimenticato e sconosciuto a tutti, a lungo cercato e ritrovato in frantumi da SpeleoTrekkingSalento, poi, avviato al recupero, con la entusiastica collaborazione di Padre Giuseppe Stendardo, Rettore del Santuario.
Punto di antichissima aggregazione, la splendida ERMA ANTICA vide sostare pellegrini provenienti da ogni parte, depositare le pietre a simboleggiare il peso dei propri peccati, nell’ultimo chilometro verso il miracoloso Santuario de finibus terrae.

erma antica

Si ringrazia padre Corrado Morciano per la primitiva ispirazione; si ringraziano l’assessore Nando Marzo e l’architetto Ricciardi del Comune di Castrignano del Capo, ai quali parlammo dell’Erma ed ai quali inviammo le epigrafi con le invocazioni latine, il dott. Giovanni Giangreco della Soprintendenza ai beni monumentali di Lecce. Un particolare ringraziamento meritano i restauratori di opere d’arte Gianluca Lecci e Walter Renzo della ditta Mastrotempo di Corsano che, con la collaborazione delle maestranze Bartolo Renna e Massimiliano Pelullo, si sono, lodevolmente offerti gratuitamente nel meticoloso intervento di recupero e messa in opera.

La targa apposta ricorda:

ERMA ANTICA
Ricollocata dal Comune di Castrignano del Capo
in occasione del Cammino per Leuca
riproposto nel III Millennio
da SpeleoTrekkingSalento di Lecce
A.D. MMVIII

Il nostro ambizioso progetto mira, anche, al ripristino di altre antiche testimonianze salentine che segnano il CAMMINO PER LEUCA” giunto già alla V edizione. Abbiamo ripreso, con la nostra passione irriducibile, l’antichissima tradizione di un pellegrinaggio dimenticato dai Salentini, l’asse viario che per secoli fu calcato dai pellegrini che si recarono ad onorare la Madonna di Leuca, incastonata in quello che, abbiamo accertato, sia il primo Santuario Mariano d’Europa e, di conseguenza, del mondo e, fino a prova contraria, unico esempio di autentico finis terrae. Tale eccelsa realtà ci sprona ad andare avanti, a divulgare tale immagine, ad invitare novelli pellegrini, a coinvolgere le ricettività. Ma non finisce qui. Amiamo con tutto il cuore il Salento, le sue tradizioni, le testimonianze; Vorremmo che questa Terra non perdesse la propria unica identità e che, dal centro del Mediterraneo, il Santuario possa richiamare popolazioni affratellate in incontri policromi, ciascuno con le proprie tradizioni, senza ostilità o cattiverie verso ogni creatura vivente, sia uomini che animali.

SpeleoTrekkingSalento sta già ultimando il collegamento con Brindisi per concretizzare le linee progettuali: è nostro desiderio congiungere il Cammino per Leuca e Punta Meliso con le Vie Longobardorum ed Appia Traiana quindi, con il Cammino di Sigerico lungo la Via Francigena, sino a concludere, al di là della Manica, con l’inglese Canterbury. Si realizzerà, così, un asse viario europeo che, opportunamente segnalato, accompagnerebbe, in un più attuale ecoturismo religioso-naturalistico-culturale, migliaia di pellegrini i quali, movendo da Canterbury potrebbero biforcare per Santiago o per Roma e da Roma, attraversando la Puglia, terminare il Cammino al cospetto del Santuario di Leuca e dell’ultimo faro d’Italia.
Abbiamo preso già i primi contatti con i Comuni della Via Francigena il cui presidente si è mostrato molto attento e compiaciuto a questa nostra idea dagli sviluppi imprevedibili.
Un grazie di cuore a chiunque ci darà una mano.
Lecce, 12 maggio 2008 il pioniere del trekking nel Salento
presidente Riccardo Rella

“In un mondo che tende a dividere, SpeleoTrekking aggrega”

Autore Anna Maria Ciardo

Un pensiero su “Escursionismo a Leuca, l’ERMA ANTICA una tappa lungo il cammino per Leuca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *